Viterbo, Elfi e renne per il villaggio di Natale nel quartiere medievale

Viterbo, il villaggio di Babbo Natale nel quartiere medievale di San Pellegrino

Elfi, fate, gnomi, troll, altre creature fantastiche. E poi, per non farsi mancare nulla, il presepe più grande del mondo, degno di concorrere al Guinness dei primati capace com’è di occupare uno spazio di circa 600 metri quadrati, da allestire nei sotterranei del palazzo dei Papi, con i personaggi topici, animali compresi, a grandezza naturale .

No, non è la descrizione di un cartone animato in 3D, ma la sostanza del “Christmas Village” che – come anticipato dal Messaggero la scorsa settimana – punteggerà il Natale 2016 nei principali ambiti del cuore antico del capoluogo: piazza del Gesù, piazza della Morte, piazza San Carluccio, piazza San Pellegrino, palazzo Papale.

Il villaggio natalizio sarà realizzato dalla Fondazione Caffeina, in collaborazione con l’imprenditoria privata, non senza la benedizione (è il caso di dirlo) della Curia diocesana e il sostegno degli operatori commerciali. Dal 2 dicembre al 6 gennaio 2017, piazza del Gesù, piazza della Morte, piazza San Carluccio, piazza San Pellegrino, palazzo Papale diventeranno altrettanti “luoghi dove tutti i sogni diventano realtà, un villaggio fiabesco dove Babbo Natale ha deciso di vivere insieme ai suoi aiutanti, per poter svolgere al meglio la sua importantissima missione: portare la gioia e la bontà nel cuore di tutti i bambini”.

Il tutto grazie ad ambientazioni spettacolari, sia sul fronte dei contenitori (due su tutti: il citato palazzo dei Papi e il palazzo degli Alessandri) che dei contenuti.  E allora ci sarà, ovviamente, la casa di Babbo Natale dove si potrà curiosare nella cucina, farsi ospitare nella sua bottega/studio, ascoltare storie ed accarezzare le magiche renne che riposano nella stalla. E poi la casa degli Elfi, che avranno il compito di lanciare indovinelli: chi scoprirà la  parola magica potrà partecipare a un loro raduno. La fabbrica dei giocattoli e quella del cioccolato. Il teatro incantato, popolato da maghi, prestigiatori, giullari, streghe, fate e tanti personaggi fantastici. La biblioteca delle favole, piena zeppa di libri di favole e di racconti per i bambini e ragazzi. L’ufficio postale dove gli elfi smistano tutte le letterine spedite a Babbo Natale. La banca dello Zecchiere.

Tra le tante attrazioni una su tutte farà la gioia dei bambini di tutte le età: il lago ghiacciato, “realizzato dalla Regina delle nevi per difendere il villaggio dalla malvagità i un Troll”, dove regalarsi mille piroette sui pattini.